Roma-Borussia: la rabbia di Dzeko e Fonseca per l’arbitraggio

25/10/2019

di Fabio Camillacci.

Furia Roma. È pieno di rabbia Edin Dzeko sempre in versione “uomo mascherato” per la frattura allo zigomo. Quel rigore inesistente fischiato al 95′ è troppo amaro da mandare giù, anche per un capitano pacato come lui: “È un errore grave, non può succedere a questi livelli, cambia tutto. Con una vittoria oggi sarebbe stato tutto più facile, non capisco perché l’arbitro fosse così sicuro, nella posizione in cui si trovava non poteva vedere quel contatto. Non si può dare un rigore all’ultimo minuto così, è inaccettabile. Smalling era rosso in faccia, ma lui non ha nemmeno guardato”.

Furioso anche il tecnico romanista Fonseca: “Una decisione così è difficile da accettare, i ragazzi sono devastati. Non dimentichiamo che abbiamo affrontato i primi della Bundesliga, controllando sempre la partita. Periodo sfortunato? Beh, il calcio è anche questo, dobbiamo reagire velocemente, partendo dalla buona gara fatta oggi nonostante le tante difficoltà. Di certo però meritavamo un altro risultato”. Poi si sofferma sui singoli, a partire da Mancini, utilizzato a centrocampo: “È un lottatore, ha fatto una bellissima partita nonostante fosse per la prima volta in quel ruolo, non era facile”. E’ chiaro che in emergenza, l’allenatore portoghese deve inventarsi nuove soluzioni e nuovi moduli con quello che passa il convento.