EUROPA LEAGUE: LA ROMA NON BRILLA MA PASSA/ In Belgio basta un gol di Kluivert per volare agli ottavi

28/02/2020

di FABIO CAMILLACCI/ Roma e Inter volano a braccetto agli ottavi di finale di Europa League. In Belgio, per i giallorossi brivido David, poi ci pensa Kluivert: 1-1 in casa del Gent. Mentre, in uno scenario surreale causa porte chiuse per coronavirus, al Meazza di Milano l’Inter vince anche la gara di ritorno contro i bulgari del Ludogorets: finisce 2-1 per i nerazzurri. Nella città di Gand, non è stato un match semplice per la squadra di Fonseca passata in svantaggio dopo 25 minuti per effetto del gol di David. Al 29′, però, Justin Kluivert firma il pareggio che vale la qualificazione in virtù dell’1-0 maturato all’Olimpico. Ancora una volta, però, non è stata una bella Roma che in pratica coglie un palo con Kolarov dopo un solo minuto di gioco e segna con l’attaccante olandese. Per il resto, il taccuino della partita recita: 23 tiri a 10 per il Gent che spaventa in più occasioni il portiere Pau Lopez.

Tanti, troppi errori da parte di alcuni giocatori romanisti. Sbagliano soprattutto Kolarov e Mancini (imbarazzante sulla rete belga), mentre in attacco Mkhitaryan alle spalle di Dzeko funziona bene e serve un cioccolatino a Kluivert per il gol del pari. In casa Gent, lo stesso David è tra i migliori: prima sfiora il 2-1 girandosi facilmente in area e beffando il solito incerto Mancini, poi costringe Veretout al fallo tattico a campo aperto: il centrocampista francese, ammonito, in quanto diffidato sarà costretto a saltare l’andata degli ottavi di finale. In realtà, la Roma fa fatica anche a centrocampo, perché Carles Perez aiuta poco nei ripiegamenti difensivi. Nella ripresa la spinta del Gent diventa ancora maggiore, anche se i belgi non sono mai realmente pericolosi. La Roma stringe i denti, tiene il campo e passa il turno: obiettivo raggiunto.